logo Spazio Futuro versione 2
logo Spazio Futuro versione 2

Aprire una caffetteria… in metropolitana: il caso 12oz a Milano Famagosta

  • Aprire una caffetteria in metropolitana? Si può fare. Nel nodo strategico del metrò milanese, Autogrill ha inaugurato il primo store 12oz in franchising, che ci ha visti protagonisti nella realizzazione contract del locale.
  • Conosci il format 12oz? È un franchising di bar caffetterie fast to go lanciato nel 2015 dall’imprenditore italiano David Nathaniel. Offre un servizio rapido e pratico, rivolto principalmente all’asporto, in luoghi di passaggio e movimento, come stazioni e aeroporti.
  • Il punto vendita 12oz di Milano Famagosta è frutto di una sinergia tra 12oz e Autogrill: per questo, il locale, pur mantenendo le macro caratteristiche peculiari del format, presenta dei tratti atipici.
  • Aprire una caffetteria in metropolitana? Una bella sfida. Per l’inedito punto vendita ci siamo occupati dell’ingegnerizzazione del progetto e della realizzazione contract del locale. Ecco com’è andata.

Un caso di studio… fast to go

Caffè? Prossima fermata: Famagosta. Nel nodo strategico della metropolitana milanese, Autogrill ha aperto nel febbraio 2024 il primo store 12oz in franchising, che ci ha visti protagonisti nella realizzazione contract del locale. Aprire una caffetteria in metropolitana è stata una sfida complessa ma, al contempo, avvincente per il nostro team. Per questo, abbiamo scelto di condividere la nostra esperienza.

12oz: l’innovazione nel mondo del caffè

Prima di entrare nel dettaglio di come è stato possibile aprire una caffetteria in metropolitana, vale la pena fare una rapida presentazione di 12oz. Il nome sta per 12 once, ovvero il quantitativo di caffè americano che sta in un tradizionale bicchiere da passeggio. Il richiamo al mondo statunitense è, insomma, forte ed evidente nel franchising di caffetterie 2.0 lanciato nel 2015 dall’imprenditore italiano David Nathaniel.
La particolarità del format è racchiusa nell’espressione fast to go. 12oz offre un servizio rapidissimo rivolto principalmente all’asporto. I punti vendita prevedono un numero limitato di posti a sedere in spazi molto contenuti (anche solo 18 mq). Può sembrare un controsenso in un Paese, l’Italia, dove il caffè è un rito e un’esperienza da vivere con lentezza.
In realtà, la scommessa di Nathaniel sembra essere stata vincente. A oggi sono 25 i punti vendita lungo lo Stivale e l’obiettivo è di arrivare in breve a 100.
Il format di caffetterie è stato pensato appositamente per luoghi di passaggio e movimento, come stazioni, aeroporti e centri commerciali. Obiettivo: offrire un servizio comodo, rapido e agevole a chi non ha tempo o voglia di concedersi una pausa più lunga.

LEGGI ANCHE: Travel retail: i format scelgono sempre più stazioni e aeroporti

Il ruolo di Spazio Futuro nel 12oz di Milano Famagosta

Ed eccoci al 12oz di Milano Famagosta, inaugurato lo scorso febbraio nella stazione della metropolitana milanese, di fronte ai tornelli della M2. Il locale ha 8 posti a sedere e il bancone collocato al limite, sul perimetro del locale, senza vetri divisori. In questo modo, i clienti possono ordinare e ritirare quanto richiesto senza dover entrare nel locale, velocizzando ulteriormente le tempistiche del servizio.
L’apertura è stata il frutto di una sinergia tra 12oz e Autogrill. Il leader della ristorazione per chi viaggia mira a creare un network di punti vendita strategici nei punti di snodo e pendolarismo. In questo senso, il locale è frutto della commistione tra le macro caratteristiche peculiari del format 12oz e i tratti tipici di Autogrill.
Spazio Futuro ha acquisito il layout di progetto di questa nuova caffetteria e ci siamo occupati dell’ingegnerizzazione e della realizzazione contract del locale. Nello specifico:

  • smantellamento del vecchio negozio;
  • realizzazione di opere edili e impiantistiche (meccaniche, idrauliche, elettriche);
  • rifacimento completo degli sprinkler, ovvero i sistemi automatici di estinzione a goccia che rilevano la presenza di un incendio e si attivano nel suo stadio iniziale;
  • messa a norma del locale secondo le regole antincendio vigenti (il negozio precedente risaliva al 2007 ed era del tutto obsoleto da questo punto di vista);
  • realizzazione e installazione degli arredi.

LEGGI ANCHE: Quando l’arredo è contract e su misura: il caso OOF Ottica

Cantiere complesso, progetto sfidante

Non è la prima volta che ci siamo occupati della realizzazione contract di un punto vendita 12oz. Abbiamo, infatti, collaborato con il brand anche in occasione di altre aperture. Nello specifico, al centro commerciale Milanofiori di Assago e nelle stazioni ferroviarie di Milano Centrale, Milano Rogoredo e Venezia Santa Lucia.
Non è neppure la prima volta che ci troviamo alle prese con un cantiere complesso e un progetto sfidante: l’apertura del Burger King a Venezia, negli anni scorsi, è un valido esempio. Senza dubbio, però, aprire una caffetteria in metropolitana ha alzato ulteriormente l’asticella e ci siamo dovuti rimboccare le maniche (come tanto ci piace fare), mettendo a frutto tutta la nostra esperienza.
Del resto, quando si opera in una stazione ferroviaria o, come in questo caso, della metropolitana, bisogna rispettare regole molto stringenti sia in termini di sicurezza, sia per evitare di creare disagio agli utenti. Le problematiche più importanti da gestire sono state quelle inerenti l’adattamento degli impianti del locale a quelli generali della stazione, nel rispetto delle utenze comuni con gli altri locali presenti.

LEGGI ANCHE: In carrozza (anzi, appena giù): il nostro impegno nelle food hall di Milano, Torino e Napoli

Per aprire un locale il “segreto”, per noi, è…

Aprire una caffetteria 12oz in metropolitana ci ha consentito di riflettere, ancora una volta, sull’importanza della comunicazione e del dialogo tra i vari soggetti coinvolti in un progetto commerciale lungo tutto il suo iter. È qui che l’esperienza di un general contractor può fare davvero la differenza.Nella fase precedente l’avvio dei lavori, per esempio, il nostro interlocutore era l’ente gestore della metropolitana di Milano. Quest’ultimo non aveva un referente unico con cui interfacciarsi, ma tanti professionisti diversi che si occupavano di aspetti specifici. Si è trattato, quindi, di potenziare gli sforzi per rendere efficace e il più possibile tempestiva la comunicazione, per non allungare oltremodo le tempistiche realizzative. In questo senso, ci siamo fatti carico della logistica e di tutti i permessi necessari per procedere. In parallelo, si è trattato di conciliareal meglio le richieste e le aspettative di Autogrill e 12oz, dando forma al progetto condiviso. Alla fine, versatilità, competenze trasversali e professionalità hanno avuto la meglio. Insomma, un impegno… in tazza grande per noi, ma decisamente gustoso.

logo Spazio Futuro
Via Carlo Bazzi, 49 - 20141 Milano (MI)
Iscriviti alla nostra newsletter!
Iscriviti
Spazio 4 Arredamenti e Contract srl - Via Carlo Bazzi, 49 20141 Milano (MI) - P.Iva/CF 08429530150 - spazio4@registerpec.it - REA MI-1223222 - Cap. Sociale €100.000,00
Powered by Hassel.